Nati per correre?

Nati per correre?

a cura di Veronica Berardi – Conduttore Cinofilo Acquaviva delle Fonti (BA)

E’ questo che si dice dei levrieri, che siano nati per correre. Mi riferisco in particolare ai greyhound: lunghi arti, corpo snello e muscoli scattanti.

E’ questo che si dice dei levrieri, che siano nati per correre. Mi riferisco in particolare ai greyhound: lunghi arti, corpo snello e muscoli scattanti. Veloci, velocissimi, dietro una lepre meccanica di un circuito. Mentre il pubblico mangia, scommette denaro sul possibile vincitore, ride. Ma questo non è un bel gioco. Questa è una corsa dove l’importante non è partecipare, è vincere. Una corsa che non è nata spontaneamente, tra amici pelosi che si incontrano in un parco. Questa corsa costa una carezza frettolosa al vincitore e altri duri allenamenti. Questa corsa costa spesso la morte a chi non può più gareggiare a causa di un infortunio o dell’età che avanza. Capisco bene le proteste di chi afferma che il suo cane, anche se partecipa alle corse, fa una “vita da pascià”. Non voglio polemizzare, accetto le vostre obiezioni. Questa è la mia:

I’ll Remember You 

They brought me up when I was young to win them wealth and fame.

But when I lost a race or two they soon forgot my name.

My life was full of loneliness; I’d spent hours in my crate,

I had a few good friends, but loosing sealed their fate.

They whaled them out, one by one, because loosing was such a sin,

I watched their sad eyes when they walked by, never to see them again.

One day they walked me to the track, I heard the starting gun,

I ran as fast as I could run, but another dog had won. .

They pulled me by my collar and dragged me back inside,

They screamed and yelled and cursed at me, even though I really tried.

Suddenly it was over, the cheers had finally died,

They came and got me late at night and took me for a ride. .

My face began to tremble, my heart began to race,

I knew my turn had finally come, but then I saw your face…

I was so scared, I closed my eyes, I thought this was the end,

I didn’t know that you had come because you are my friend.

I know you really love me; I’m having so much fun,

You feed me really well each day and take me for a run.

And when I’m old and feeble and must be put to sleep–

Don’t be sad and please don’t weep,

Because of you my life was sweet.

I’m going home to see my friends, those who had a tragic end,

And when they see me coming, and say “Where have you been?”

I’ll turn and say, “In Heaven…It’s true!”

And I’ll remember you…….

Author Unknown

Ti Ricorderò 

Mi presero da giovane, affinché vincessi per loro ricchezza e gloria

ma quando persi una gara o due dimenticarono presto il mio nome.

La mia vita era piena di solitudine; ho trascorso ore nella mia gabbia,

avevo un paio di buoni amici, ma perdere ha suggellato il loro destino.

Li hanno sbattuti fuori, uno per uno, perché perdere era un tale delitto,

ho guardato i loro occhi tristi mentre se ne andavano, e non li rividi più.

Un giorno mi hanno portato sulla pista, ho sentito il colpo di pistola che dava il via,

ho corso più veloce che potevo, ma vinse un altro cane.

Mi presero per il collare e mi trascinarono di nuovo dentro,

urlarono, strillarono e mi imprecarono contro, anche se io ci avevo davvero provato.

All’improvviso era finita, il tifo finalmente acquietato,

sono venuti da me tardi quella notte, e mi hanno portato a fare un giro in macchina…

La mia faccia cominciò a tremare, il mio cuore a battere forte,

sapevo che alla fine era arrivato anche il mio turno, ma poi ho visto il tuo viso…

Ero così impaurito, ho chiuso gli occhi, ho pensato che fosse la fine,

non sapevo che tu fossi venuto perché sei mio amico.

So che mi ami davvero; mi diverto così tanto,

ogni giorno mi dai da mangiare cose buone e mi porti a fare una corsa.

E quando sarò vecchio e debole e dovrai addormentarmi per sempre,

non essere triste per favore e non piangere,

perché grazie a te la mia vita è stata dolce.

Torno a casa, a incontrare i miei amici, quelli che hanno avuto una fine tragica,

e quando mi vedranno arrivare e mi diranno “Dove sei stato?”

mi girerò e dirò “In paradiso…davvero!”

E mi ricorderò di te.

Anonimo

 

 

dogmagazine.it@gmail.com'

Redazione DM.it

Redazione di DogMagazine.it
per info e contatti: dogmagazine.it@gmail.com
dogmagazine.it@gmail.com'
,

Lascia un commento

Facebook Like Box provided by technology reviews
Show Buttons
Hide Buttons
Translate »