Cosa fare in caso di colpo di calore

Veronica Berardi

Veronica Berardi

Istruttore Cinofilo at VeryK9
Laureata in lettere, mi occupo di educazione ed istruzione cinofila con tutta la passione e la dedizione che un’attività così meravigliosa richiede.
A Torino e Prov.
tel. 340.3036377
Veronica Berardi
La temperatura corporea dei nostri amici a quattro zampe è di 38,5° circa, dunque quando parlo di "calore eccessivo" mi riferisco ad una temperatura corporea superiore ai 39°. Quando il caldo inizia a farsi sentire dobbiamo prestare attenzione alle abitudini che abbiamo con Fido.

La temperatura corporea dei nostri amici a quattro zampe è di 38,5° circa, dunque quando parlo di “calore eccessivo” mi riferisco ad una temperatura corporea superiore ai 39°. Quando il caldo inizia a farsi sentire dobbiamo prestare attenzione alle abitudini che abbiamo con Fido.

E’ maggio e per fortuna le giornate sono sempre più calde…anche se a volte si esagera e le ore centrali della giornata ci costringono a cercare un po’ d’ombra! Pensate a quanto devono soffrire il caldo i nostri amici a quattro zampe. E questo non solo perché alle volte hanno un pelo davvero folto e nero, ma soprattutto perché i cani non riescono ad eliminare il calore eccessivo con la traspirazione.

La temperatura corporea dei nostri amici a quattro zampe è di 38,5° circa, dunque quando parlo di “calore eccessivo” mi riferisco ad una temperatura corporea superiore ai 39°. Quando il caldo inizia a farsi sentire dobbiamo prestare attenzione alle abitudini che abbiamo con Fido. La prima passeggiata del pomeriggio la fate alle 14, appena tornati da lavoro? Forse non è il caso… Potrebbe non succedere niente ma è meglio non rischiare. I cani dovrebbero restare in casa nelle ore più calde della giornata e non dovrebbero essere lasciati in luoghi chiusi ed esposti al sole.

Fino a qualche anno fa, si faceva un gran parlare del lasciare il cane chiuso in macchina o meno e, se proprio lo dovevi lasciare in macchina, lo potevi fare a patto che il finestrino fosse un po’ abbassato. Credo che oggi la maggior parte dei proprietari sappia che queste misure non sono sufficienti. Se ho necessità di lasciare Fido in macchina dovrò cercare un parcheggio all’ombra innanzitutto, poi abbasserò tutti i finestrini di almeno 10-15 cm di modo che l’aria possa circolare meglio e, soprattutto, non lascerò il cane in macchina per un tempo prolungato. Se ci sono 30° all’ombra anche dieci minuti possono essere lunghi da sopportare dentro l’abitacolo di una macchina. Per non parlare di tutti quei cani che soffrono di problemi al cuore…per loro le uscite con il caldo devono essere ridotte al minimo (giusto il tempo di fare i bisogni). Si potrà poi recuperare con una bella passeggiata la mattina presto, una nel tardo pomeriggio e una quando è ormai buio.

Ma come faccio a capire che Fido ha un colpo di calore? Innanzitutto il vostro amico a quattro zampe avrà dei comportamenti anomali e apparirà particolarmente affannato o letargico. Che fare? Utilizzate dei panni bagnati con acqua fredda o liquidi che evaporano facilmente come aceto e alcool poiché l’evaporazione sottrae calore al corpo. Sarebbe meglio non utilizzare il ghiaccio perché un raffreddamento troppo rapido potrebbe causare scompensi e persino degli shock cardiocircolatori. Ad ogni modo, per essere sicuri di aver capito bene i sintomi e poter intervenire nel modo migliore, dopo aver prestato i primi soccorsi al vostro amico a quattro zampe non esitate a chiamare il vostro medico veterinario di fiducia. Nel caso questi non fosse reperibile fuori dagli orari dell’ambulatorio, ricordatevi di tenere sempre a disposizione il numero di uno o due veterinari con reperibilità h24. Contattateli ed assicuratevi che in caso di emergenza si possa fare affidamento su di loro qualsiasi giorno della settimana ed a qualsiasi orario! 

,
Facebook Like Box provided by technology reviews
Show Buttons
Hide Buttons
Translate »