Randagi salvano bambina da un pedofilo

Veronica Berardi
I cani si sono gettati senza pietà sul pedofilo che, per difendersi, ha lasciato andare la bambina.

I cani si sono gettati senza pietà sul pedofilo che, per difendersi, ha lasciato andare la bambina.

Solitamente, quando i cani randagi godono delle attenzioni della stampa, è per sottolineare quanto siano numerosi o pericolosi. Ci capita di sentire storie bellissime di cani poliziotto che compiono gesti eroici, oppure sono i straordinati cani della Protezione Civile; talvolta è qualche cane di proprietà a mettere le sue abilità al servizio della famiglia.

Invece oggi vi voglio riportare una notizia che vede protagonisti 5 randagi argentini. Una decina di giorni fa, nell’Argentina del nord, una ragazzina di 12 anni stava attraversando una zona isolata per raggiungere la casa della zia quando, all’improvviso, è comparso un uomo che ha cercato di costringerla a seguirlo in un angolo ben nascosto per violentarla. La bambina si è messa a gridare e a piangere e subito sono arrivati i soccorsi: un branco di cani randagi. I cani si sono gettati senza pietà sul pedofilo che, per difendersi, ha lasciato andare la bambina.

La bambina, così, è riuscita a scappare e a raggiungere le abitazioni dei dintorni dove ha chiesto aiuto. Allertata, la polizia è andata in cerca del pedofilo che però era già scappato. Dei cinque eroi nessuna traccia…ma la bambina gli sarà riconoscente in eterno.

Non credo che questi cinque randagi se ne farebbero qualcosa di una medaglia al valore, ma se la meriterebbero davvero. Speriamo che gli abitanti del posto sapranno essere generosi quanto loro, quando e se li rivedranno di nuovo…

Related Posts»

Facebook Like Box provided by technology reviews
Show Buttons
Hide Buttons
Translate »