Bambini vi presento un nuovo amico: il Cane! – progetto di Educazione Cinofila nella scuola scuola Primaria

Avere un cane è il sogno di molti bambini e per tanti è una realtà.
I bambini vedono nel cane un compagno di giochi, un amico, un membro della famiglia a tutti gli effetti, sebbene può succedere che non conoscano la sua natura e l’impegno che ne deriva.

Sempre più famiglie scelgono di aprire le loro porte ed i loro cuori ad un amico a 4 zampe, e poiché i cani sono parte integrante della nostra società, è indispensabile un’approfondita conoscenza del loro linguaggio, dei loro fabbisogni, delle loro alterità e di tutto quello che gravita intorno all’universo “cane”.

E quale luogo migliore della scuola per IMPARARE tutto questo?
Quest’oggi vi parliamo dell’esperienza di Serenella Pastore, Istruttrice Cinofila di Bari ed ideatrice del progetto denominato DogMama.it , la quale ha realizzato presso la scuola elementare “M. De Mattias” di Bari, un nuovo progetto socio-culturale a favore della sensibilizzazione dei più piccoli all’universo cane:“Bambini vi presento un nuovo amico: il Cane”.

Il progetto in questione è stato davvero entusiasmante, racconta Serenella, e grazie alla collaborazione con Giada Elmetkanany (Educatrice Cinofila) e la dott.ssa Tinelli Antonella (Medico Veterinario), i bambini hanno avuto possibilità di poter conoscere nuovi aspetti del più grande amico dell’uomo.

Ma come è nato il progetto?
Intanto è stato grazie alla sensibilità e alla lungimiranza della superiora Suor Annunziata che ringrazio personalmente, racconta Serenella, alla collaborazione dell’insegnate Sandra Ladisa oltre alla grande disponibilità di tutti i genitori degli alunni della classe 5° che hanno accettato con grande entusiasmo l’idea di portare a scuola i nostri amici a 4 zampe per la prima volta.

Il nostro intento nasce dal desiderio di diffondere cultura cinofila e non solo. Trasmettere ai bambini e alle loro famiglie gli strumenti per evitare quelle incomprensioni che troppo spesso portano a morsi, aggressioni e danni ancor più gravi.
Aprire le porte della scuola al cane, significa inoltre aprirsi all’idea di una scuola nella quale non si impara solo dai libri, ma dove i bambini possano essere inseriti gradualmente nella vita sociale, attraverso le relazioni tra compagni, insegnanti e collaboratori esterni che propongono attività alternative nel rispetto dell’ambiente e della natura.

E’ stato difficile gestire una classe di bambini?

Guidare i bambini alla conoscenza del cane, in quanto essere senziente, dotato di intelligenza e capace di provare e riconoscere emozioni, è un’esperienza in grado di stimolare nel bambino curiosità ed immaginazione, facilitare la conoscenza di sè, imparare il rispetto e il senso di responsabilità, oltre ad acquisire maggiore sicurezza e stima di se stessi e delle proprie capacità.

Inoltre EDUCARE un bambino al rispetto di ogni essere vivente, che si parli di coetanei, cani, gatti, cavalli, conigli, uccelli e persino piante è un gesto D’AMORE dapprima nei confronti dei bambini e poi degli animali e dell’ambiente.

Come si è sviluppato il progetto “Bambini vi presento un nuovo amico: il Cane” ?

Intanto è stato necessario un primo incontro informativo, senza il cane, che mi ha permesso di poter dare ai bambini le nozioni necessarie per un corretto approccio ai nostri amici a 4 zampe, spiega Serenella Pastore.
I Temi sono stati diversi seppur intensi: il linguaggio del corpo, i sensi e le emozioni del cane messi a confronto con quelle umane, la comunicazione interspecifica e intraspecifica, il corretto comportamento da assumere nei confronti di un cane sconosciuto, e racconti di esperienze dirette o indirette, perplessità e curiosità, il tutto tra giochi e sorrisi.
I bambini si sono mostrati da subito entusiasti e disposti all’ascolto, incredibilmente interessati ai segnali che il cane utilizza per comunicare con gli altri cani e con noi umani, estremamente curiosi di conoscere il significato di posture e posizione delle orecchie.
Nelle parti pratiche l’interazione è stata guidata dall’intera equipe che ringrazio, grazie alla preziosa collaborazione della dott.ssa Tinelli Antonella, medico veterinario, che ha messo a nostra disposizione la sua preziosa esperienza professionale e di mamma.
E’ stata inoltre un’esperienza formativa che ha suscitato tantissima curiosità nei bambini, soprattutto quando la dott.sa Tinelli ha mostrato agli alunni come avviene una visita medica veterinaria e quanto sia importante prendersi cura del proprio amico a 4 zampe partendo dall’alimentazione, dall’igiene, da una corretta gestione e dal soddisfacimento dei suoi fabbisogni…insomma, allo stesso modo di quanto sia importante prendersi cura di sè.
E Nelle parti pratiche con il cane?
Nonostante l’euforia, la forte attrazione e la ricerca del contatto, gli alunni sono stati in grado di rispettare gli spazi e i tempi del cane, mostrandosi sempre amichevoli e pacifici nei suoi confronti.
Vederli sorridere in presenza di Joy (la Golden Retriever collega di Serenella) è stata davvero una grande emozione!

Un progetto culturale valido e formativo, sicuramente da riproporre, che avrà un grandissimo successo grazie alla professionalità di Educatori ed Istruttori attenti allo sviluppo culturale e al benessere psico-fisico dei nostri amici a 4 zampe. 

,
Facebook Like Box provided by technology reviews
Show Buttons
Hide Buttons
Translate »