Estate: tempo di vacanze anche per i nostri amici a quattro zampe!

L'estate sta arrivando e già fantastichiamo sulle nostre tanto sognate vacanze!

L’estate sta arrivando e già fantastichiamo sulle nostre tanto sognate vacanze!

L’estate sta arrivando, come diceva una vecchia canzone, e con il pensiero siamo già in ferie a goderci delle belle giornate al mare, scampagnate in montagna o anche solo del puro relax a casa nostra…

Già pregustiamo il tempo libero e pensiamo a tutte le attività che possiamo fare ora che siamo senza impegni, lavoro e ci stiamo disintossicando dallo stress accumulato durante l’anno!

Siamo già pronti a prenotare il primo volo per un qualche paradiso esotico quando….ci fermiamo e pensiamo: ma il nostro caro e tanto amato amico peloso?

Questa è come ogni anno la domanda base di chi ha il piacere di condividere la propria vita con un cane: durante le vacanze e i nostri viaggi anelati e meritati, il cane che tanto amiamo come possiamo gestirlo?

estate1

Questa è come ogni anno la domanda base di chi ha il piacere di condividere la propria vita con un cane: durante le vacanze e i nostri viaggi anelati e meritati, il cane che tanto amiamo come possiamo gestirlo?

Non voglio nemmeno prendere in considerazione l’idea che viene ad un ahimè gran numero di persone e cioè la soluzione più agghiacciante: l’abbandono. Non voglio prenderla in considerazione semplicemente perché potrei iniziare con una sequela di insulti verso questi esseri che decidono di abbandonare i propri fedeli amici a quattro zampe. Credo fermamente che questi individui non abbiano nemmeno il diritto di essere identificati come “persone” e vorrei proprio sapere da loro come fanno, con che coraggio, con che spirito riescono a far scendere dalla macchina il loro ignaro amico a quattro zampe, allontanarsi, lasciarlo lì solo, spaesato, disorientato, impaurito e sentirsi a posto con la coscienza, magari partire per un bel viaggio rilassante senza pensare alla vergognosa azione che hanno appena compiuto….

Ma per questi esseri che considero ripugnanti mi sono già dilungata abbastanza!

Mi auguro di rivolgermi a persone che amano i loro amici e che piuttosto che abbandonarli sono disposti a rinunciare ad un viaggio dall’altra parte del mondo o alle vacanze… Spero di rivolgermi a queste persone, persone che mettono davanti a tutto il benessere del proprio cane!

Ebbene, allora continuiamo a parlare di estate e vacanze!

Effettivamente, per chi ha la fortuna di condividere le proprie giornate con un cane, l’estate è un periodo particolare e bisogna prestare attenzione ad un gran numero di cose. In primo luogo sentiamo vi sono le temperature diverse: comincia a fare davvero caldo e ci accorgiamo che i nostri amici pelosi cominciano a boccheggiare a causa delle alte temperature…

 

Un buon consiglio è quello di non uscire quando vediamo il sole a picco poiché i nostri beniamini rischiano un'insolazione o un colpo di calore.

Un buon consiglio è quello di non uscire quando vediamo il sole a picco poiché i nostri beniamini rischiano un’insolazione o un colpo di calore.

In estate é molto importante prestare attenzione ai momenti più caldi della giornata. Un buon consiglio è quello di non uscire quando vediamo il sole a picco poiché i nostri beniamini rischiano un’insolazione o un colpo di calore. Attenzione anche alla temperatura dell’asfalto. Noi abbiamo le scarpe che ci proteggono ma sappiamo bene che i nostri pelosi e i loro adorabili cuscinetti possono soffrire delle temperature roventi della strada, marciapiedi compresi! Quindi attenzione alle passeggiatine del caldo pomeriggio! Sarebbe indicato uscire la mattina presto, nel tardo pomeriggio, quando il sole non è più molto caldo e la sera… Una bella e lunga passeggiata serale magari gustando un buon gelato con la compagnia del proprio cane è bellissimo!

Con l’arrivo delle belle stagioni, primavera ed estate, abbiamo anche l’arrivo, purtroppo, di parassiti quali pulci, zecche e zanzare. La prima cosa da fare quindi è quella di proteggere il proprio amico con un antiparassitario in modo tale da non correre il rischio di un’infestazione da parassiti! E poi, soprattutto, in questo modo cerchiamo di non far ammalare il nostro cane di Lehismaniosi, malattia causata da un tipo di zanzara. La protezione del nostro piccolo quattro zampe peloso deve venire prima di tutto!!!!

Anche se credo che oramai lo sappiano tutti credo sia giusto scrivere lo stesso la regola numero uno: l’acqua non deve mai mancare nella ciotola! Attenzione anche per chi ha l’abitudine di lasciare il proprio cane per un po’ in macchina… Se proprio avete la necessità di farlo cercate di evitare le ore più calde, fate in modo che il tempo in cui il cane è da solo in macchina sia estremamente breve, parcheggiate SEMPRE all’ombra e lasciate i finestrini aperti. Insomma, prestate attenzione al benessere del vostro cane!!

E arriviamo ora a parlare dell’argomento cardine e cioè… Come e dove portiamo il cane in vacanza?

montagna, mare, campagna, o città?

montagna, mare, campagna, o città?

Allora, facciamo un piccolo passo indietro. Il nostro piccolo grande amico viene con noi o pensiamo di lasciarlo per un poco in una pensione? Non tutti sono in grado di gestire un cane in vacanza e non tutti i cani sono purtroppo abituati alla vita “mondana” dell’estate. Fate un’attenta valutazione del vostro cane e della vostra capacità di gestirlo e a quel punto decidete se portarlo con voi e passare delle belle vacanze tutti insieme o se volete invece lasciarlo in una pensione. Se la vostra decisione è la pensione allora vi consiglio di fare un elenco delle strutture nei dintorni, visitatele e parlate con chi si occupa dei cani. Insomma, pensate che il vostro amico passerà lì dei giorni senza di voi, quindi dovete essere convinti che sarà trattato bene, sarà fatto uscire per sgranchirsi le zampe, fare i bisogni e una corsetta se ne ha voglia, assicuratevi che sarà controllato,i box puliti ogni giorno…. Ricordatevi sempre: il benessere del vostro amico prima di tutto!!

Se invece la decisione è quella di portare in vacanza con noi il nostro cane allora dobbiamo innanzitutto valutare attentamente il luogo dove vorremmo passare le nostre tanto sognate ferie: mare, campagna, montagna, città, estero? Una volta scelta la destinazione che sia in linea con i gusti e le esigenze di tutti (piccolo amico peloso compreso ovviamente) allora cominciamo a ragionare sul tipo di viaggio che vogliamo fare: aereo? macchina? treno?

Per quanto riguarda l’aereo rivolgetevi direttamente alla compagnia aerea per sapere se accettano cani e assicuratevi che il vostro beniamino viaggi in una zona dell’aereo adeguata e che vengano eseguite le dovute accortezze riguardo la pressione della stiva. Ma anche qui devo fare una piccola digressione… Oramai sappiamo che al primo posto deve esserci il benessere psico-fisico del cane. Ebbene, prima di prendere decisioni affrettate e prima di far vivere al vostro amico lo stress del viaggio in aereo, rendetevi conto se il vostro cane riesce a vivere e sopportare un viaggio del genere per qualche ora. Pensate che ci sono persone che alla sola idea di un viaggio in aereo rabbrividiscono, quindi provate a pensare al nostro piccolo amico…come gli spieghiamo cosa sta succedendo? Come facciamo a dirgli che non si deve preoccupare? Quindi assicuratevi che il vostro cane abbia le caratteristiche per affrontare un viaggio in aereo! Meglio rinunciare ad un viaggio oltreoceano piuttosto che arrivare in un posto fantastico ma con un cane terrorizzato!!

Un buon consiglio è quello di non uscire quando vediamo il sole a picco poiché i nostri beniamini rischiano un'insolazione o un colpo di calore.

Un buon consiglio è quello di non uscire quando vediamo il sole a picco poiché i nostri beniamini rischiano un’insolazione o un colpo di calore.

Per quanto riguarda il treno bene o male i cani ora possono viaggiare con meno difficoltà ma di sicuro ci sono delle norme da rispettare come museruole, trasportini ecc. Considerate che i treni fanno un certo numero di fermate quindi fate in modo da permettere al vostro quattro zampe di sgranchirsi le zampe ogni tanto e fare i suoi bisogni!

La macchina (e comprendo anche i camper) è forse il modo più semplice per viaggiare con il nostro amico nel caso sia già stato abituato. Vi consiglio di fare delle belle soste durante il viaggio e se possibile partite con il fresco!

E dopo aver deciso il come ora pensiamo al dove! Solitamente la montagna o la campagna sono luoghi meno “problematici” dove portare il nostro amico, a parte assicurarsi che alberghi o campeggi accettino i cani, ulteriori “problemi” non ce ne sono. Tenete sempre il cane al guinzaglio ove richiesto, liberatelo solo ed esclusivamente se siete sicuri della buona educazione del vostro amico e solo se è consentito.

Solitamente il mare è la meta piùambita ma purtroppo siamo consapevoli del fatto che ci sono al momento poche spiagge dove i cani sono accettati. Secondo la legge non possiamo portare i cani in qualsiasi posto, anche le spiagge pubbliche gli sono precluse. Dobbiamo assicurarci di portare il nostro amico in una spiaggia dove i cani vengono accettati e soprattutto che sia attrezzata. Una spiaggia per cani deve avere delle caratteristiche leggermente diverse da una “normale” per esempio dovrebbe avere dei dispenser per le palette e bustine per raccogliere le feci, dovrebbe avere dei cestini appositi dive buttarle, acqua a disposizione, ombrelloni, ingresso in acqua accessibile ai cani… Insomma un lido a misura di cane! Prima di partire informatevi sulle spiagge “per cani” e dirigetevi lì. Se voi e il vostro cane amate il mare….non indugiate e divertitevi!!

Ora, siete quasi pronti per partire e passare le vacanze con il vostro fedele amico! Divertitevi!!

Ora, siete quasi pronti per partire e passare le vacanze con il vostro fedele amico! Divertitevi!!

Se invece optate per una vacanza in città o una vacanza “culturale” come si suol dire allora siate sempre consapevoli di dover fare delle opportune valutazioni sul posto e sui luoghi che volete visitare come musei, parchi o altro. Informatevi se i cani possono accedere, se ci sono ristoranti che accettano cani ecc….

Dopo questa carrellata di informazioni mi sento di dover comunque dire a tutti che è fondamentale la buona gestione del nostro amico. In spiaggia, montagna, città o qualunque altro posto è sempre buona norma tenere il cane al guinzaglio, raccogliere i suoi bisogni, portarsi sempre acqua fresca e rendere il soggiorno meno stressante possibile!

Ho ripetuto più di una volta il prestare attenzione al benessere del nostro cane… Se ci rendiamo conto che il nostro compagno di vita a quattro zampe ha delle difficoltà, prima di prendere in considerazione anche solo l’idea di una vacanza dovremmo pensare a come risolvere le piccole o grandi problematiche. Rivolgetevi ad un educatore capace e prendete in mano la situazione. Dobbiamo cercare di non sottoporre il nostro cane ad inutili ma forti stress, la vacanza è anche sua!

Ora, siete quasi pronti per partire e passare le vacanze con il vostro fedele amico! Divertitevi!!

Paola De Ruggieri
Related Posts»

Facebook Like Box provided by technology reviews
Show Buttons
Hide Buttons
Translate »