0 5 minuti 6 mesi

L’arrivo di un cucciolo in famiglia è un momento emozionante, ma comporta anche una grande responsabilità. Oltre a fornire amore e cure, i proprietari svolgono un ruolo fondamentale nel plasmare il comportamento e l’educazione del cucciolo, che vi ricordo presto diventerà un adulto con il suo carattere e con la sua personalità.
Io, nel mio metodo di insegnamento ai proprietari, sono solito rifarmi al concetto strutturato definito come “teachership,” ovvero l’atto di guidare e istruire il cucciolo nella sua crescita e nello sviluppo psicofisico all’interno della società antropecentrica che ci vede protagonisti.

Il Cuore del Teachership:

Essere una buona guida per il tuo cucciolo va oltre i concetti di addestramento (di base o avanzati che siano). E’ importante che chi si avvicina al vivere una vita assieme ad un cane, abbia ben chiaro che significa instillare valori, comportamenti positivi e una comprensione del mondo che li circonda.Tutto questo modellando le vocazioni del proprio cane, proprio come si farebbe nel percorso educativo di un bambino.

E per fare questo, i seguenti elementi  sono i punti chiave da tenere a mente:

1. Coerenza:

Il cucciolo apprende meglio quando le regole e le aspettative sono coerenti. Tutti i membri della famiglia dovrebbero concordare su quali regole seguire e come rispondere alle azioni del cucciolo. La coerenza è la chiave per evitare la confusione nel cucciolo e garantire che riceva un messaggio chiaro che gli permetta di diventare un adulto equilibrato in grado di poter vivere e relazionarsi in società.

2. Comunicazione Chiara:

I cani non parlano la nostra lingua, ma comunicano attraverso il linguaggio del corpo e i comandi vocali. È importante utilizzare richiesta chiare e coerenti per comunicare con il tuo cucciolo. Ti consiglio di ricompensare il comportamento desiderato e usare una voce calma e rassicurante quando necessario.

3. Socializzazione:

L’interazione con altri cani e persone è fondamentale per lo sviluppo sociale del tuo cucciolo. Lascialo esplorare il mondo circostante in modo sicuro e positivo. Socializzare il cucciolo con una varietà di situazioni e persone contribuirà a renderlo un cane ben equilibrato e amichevole, sin dall’arrivo in casa. Però cerca di prestare sempre la massima attenzione alle esperienze che il tuo cane affronta. Un cucciolo di maltese di pochi mesi potrebbe avere qualche difficoltà ad interagire con un cane corso adulto. Sii sempre attento/a ad organizzare e pianificare incontri “proporzionati” sia in età, che in funzione della taglia. Questo ti agevolerà molto nel gestire gli incontri di socializzazione.

4. Formazione Continua:

L’educazione del tuo cucciolo non si ferma con gli esercizi di base, che sono comunque importanti. Continua a impegnarti nella formazione e nell’apprendimento lungo tutto il percorso di crescita del tuo amico a quattro zampe. Imparare nuovi esercizi e trucchi può stimolare il cervello del cucciolo e rafforzare il vostro legame in maniera profonda.

5. Coinvolgere Tutti i Membri della Famiglia:

L’educazione e la guida del cucciolo dovrebbero essere responsabilità condivise tra tutti i membri della famiglia o del nucleo domestico. Garantire che tutti siano coinvolti nel processo educativo del cucciolo aiuterà a mantenere coerenza e uniformità nel suo percorso di crescita, favorendo un dialogo continuo tra tutti i membri di questo branco-famiglia.

I prinicipi della teachership sono importanti

Essere una buona guida per il tuo cucciolo è un impegno significativo, ma i risultati saranno gratificanti. Un cucciolo ben educato e ben adattato porterà gioia e soddisfazione a tutta la famiglia. Non a caso il mio motto è “un cane educato è un cane felice”
E ricorda sempre che la teachership è un processo continuo che richiede pazienza, amore e dedizione.

Se hai bisogno di un aiuto, di una consulenza o se hai bisogno di elaborare un buon piano educativo per il tuo cane, chiamami o messaggiami al nr. 339.3553035. Insieme possiamo redere più semplice questa bella avventura tra te ed il tuo amico a 4 zampe

Claudio Minoli

Claudio Minoli