Il Carlino

Storia della razza:

Le sue origini risalgono a prima del 600 a.C., alle prime dinastie cinesi. La razza naque come cane da compagnia per gli imperatori. Era di taglia più grande e faceva anche la guardia ai tempi. In seguito gli Alisei lo portarono in Europa, dove ne venne ridotta la tagli,a che lo rese molto diffuso e apprezzato come cane da compagnia. Sia Giuseppina Bonaparte che Mariantonietta ne avevano uno. Il Carlino è altresì noto col nome di “Pug” e di “Mops” (musetto). Il nome italiano deriva da Carlo Bertinazzi (detto Carlino), un attore famoso nel ruolo di Arlecchino, che indossava una maschera nera e rugosa, molto simile al muso del cane.

Aspetto Generale:

Il Carlino è un molossoide di piccola taglia, il suo peso ideale dovrebbe essere compreso tra gli 7 e i 8 kg. L’altezza al garrese in media è compresa tra 30-33cm. Caratteristica tipica del carlino, nonché parametro di valutazione della qualità dell’esemplare, è la coda a ricciolo ripiegata sul dorso. Gli occhi sono molto grandi e di forma arrotondata. Attenzione a non usare mai collare, ma solo pettorine, perché uno strattone al collo potrebbe causare danni agli occhi.

E’ un Cane solido e di stazza decisamente robusta. Possiede una muscolatura proporzionata e compatta. Le femmine spesso devo ricorrere al parto cesareo a causa del bacino stretto.Il muso così schiacciato può farlo soffrire della sindrome brachicefalica, può quindi avere problemi respiratori. Perciò bisogna fare attenzioni  a climi molto caldi o molto freddi.

Carattere.

Il carlino è un compagno adatto si alla vita tranquilla, attenzione tende all’obesità, si alla vita all’aria aperta Il carlino è dinamico e vivace gli piace essere al centro dell’attenzione. È un cane perfetto per chiunque, anche per i bambini.Ha un aspetto molto buffo e allegro. È un cane solido e compatto, ben proporzionato e con una testa inconfondibile, piatta e piena di rughe; il muso è sempre nero, e perciò viene detto pafusso. Per questo la sua espressione è molto espressiva e divertente. Ha un carattere calmo, eccessivamente sensibile, leale e molto affettuoso. È un cane abbastanza pigro, dorme molto e poco incline al moto. Nei primi 2 o 3 anni di vita, i maschi sono molto più iperattivi, dal 3º in poi sono più calmi e rilassati, come del resto tutti i molosso idi.Tendono inoltre ad appesantirsi con facilità se non abituati ad una dieta equilibrata

È un cane da compagnia che si distingue per la sua dignità e serietà. Giocherellone e spesso iperattivo (specialmente da cucciolo), è un cane leale, sensibile ed affettuoso, quasi struggente nei confronti del padrone. Non ama il movimento se non le brevi passeggiate pomeridiane e serali. Si adatta ad ogni situazione e può essere un ottimo guardiano. Molto apprezzato da adulti e bambini, il Carlino riserva poche attenzioni agli estranei, con i quali si dimostra spesso diffidente. Soffre moltissimo se lasciato da parte, non ama restare a lungo lontano dal padrone e dalle sue attenzioni ed è fortemente dipendente dall’affetto. Ama stare in compagnia della sua famiglia e non disdegna ore ed ore di riposo. Ama mangiare tanto e bene. Per questo è consigliato tenere d’occhio la sua alimentazione, dato che il cane aumenta di peso molto facilmente. Evitare ciò è molto importante date le caratteristiche respiratorie del cane che, se in sovrappeso, potrebbero causare seri problemi.

Sara Stuani
Latest posts by Sara Stuani (see all)

Di Sara Stuani

La passione e l'amore per i cani mi porta ogni giorno a vivere e lavorare con dedizione per il loro benessere psico-fisico.

Facebook Like Box provided by technology reviews
Show Buttons
Hide Buttons
Translate »